Beniamino Cardines nasce in Svizzera, vive a Pescara. Performer, regista, scrittore, corpizzatore di esperienze.

"Narrare è come accendere fari su angoli bui dell'esistenza, mi piace pensare alla letteratura come a una possibilità, utile anche per formare coscienze."

Dal 1991 è iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti. 2015 Laureato in Scienze religiose (Pontificia Lateranense). 2919/20 Master in Editoria. Premiato e segnalato in concorsi letterari nazionali per la poesia, il racconto, il romanzo, il teatro, il giornalismo. Già direttore artistico di "Linguaggi - festival nazionale della performance", di "Notti guerriere", di "E-le-Menti di danza", di "Fiera del libro.2", del gruppo di ricerca teatrale “Teatro del Tempo”, di "B.EX/biblio experience" con Bibliodrammatica aps di cui è fondatore, e di numerosi eventi culturali nel segno della ricerca e del significato sociale. Storica la sua collaborazione con il Centro Culturale Artistic Center di Pescara e la cooperativa La Minerva, con progetti creativi di video e disagio sociale, rivolti agli adolescenti.

Nel 2001 è ideatore e anima del progetto CSP-Collettivo Scrittori Pescaresi (site specific writing), da questa esperienza germinerà il Festival delle Letterature a Pescara.

Nel 2019 promuove e fonda AP/ArteProssima – pinacoteca d’arte contemporanea, ponendo al centro del progetto l’idea di restituire all’arte e alla cultura il loro fondamentale ruolo sociale: essere "luoghi" di prossimità, di incontro, di dialogo, di confronto e di creatività.

Nel 2019 crea Ooops! (scrittura e narrazione) con la passione di promuovere la letteratura, la scrittura creativa, la lettura, i libri, anche attraverso la contaminazione tra linguaggi e media. In questa direzione il progetto "Voltapagine fest - letteratura e nuove generazioni", e la rassegna "P/Ponti di Parole - letteratura che ci muove!". Inoltre "Ooops! Scrittori speciali" un'esperienza innovativa di scrittura creativa e linguaggi espressivi per dare continuità di formazione culturale e linguistica a ragazzi disabili che hanno terminato le scuole dell'obbligo e a supporto delle famiglie nel difficile ruolo del dopo.

Autore di "Le avventure di Plastica 1/L'inizio delle cose" edito da LFA Publisher di Napoli, romanzo vincitore del Premio Letterario Nazionale "Luigi D'Amico 2019" Sezione Letteratura Ragazzi e altri riconoscimenti. Il Plastic Tour LAB è stato accolto ovunque con grande simpatia e apprezzamenti: nelle scuole, festival, rassegne, librerie, presentazioni, blog…

2020 “Le avventure di Plastica 2/Cose molto pericolose” dà continuità e sviluppo al progetto coscienziale ecologico che c’è dietro al mondo di “Plastica”, rivolto solo apparentemente alle nuove generazioni, in realtà pensato per essere Letteratura bene comune e portatrice di valori.

“Plastica 1/L'inizio delle cose” ha vinto il Premio Letterario Nazionale “Luigi D'Amico 2019” sezione Letteratura per Ragazzi (Presidente della Giuria Giovanni D’Alessandro), con la seguente motivazione:

“L'attualità degli argomenti trattati, relativi al corretto smaltimento della plastica sul nostro pianeta e i briosi dialoghi dei simpatici protagonisti, rendono l'opera di piacevolissima lettura, non solo per i ragazzi, ma anche per gli adulti che ne dovrebbero ricevere spunti e riflessioni sulle proprie responsabilità civico-sociali. Pagine originali piene di ironia che si chiudono con un glossario “sui generis” che dà forma alle parole facendole vivere di mille significati reinventati”.

 

Infine, credo nell’amicizia, ci investo progetto realizzo (tutto quello che avete letto sopra l’ho fatto con gli amici che poi sono anche artisti, scrittori, poeti, attori, danzatori, pittori e bellissime persone incontrate strada facendo...). Credo negli incontri e nel valore del dialogo, del confronto e dell’ascolto dell’altro. Credo nell’umano e lo amo. Aspetto ogni giorno la vita inventata il giorno prima e tu?

Stampa Stampa | Mappa del sito
© LfaEditoreNapoli Via Armando Diaz 17 80023 Caivano Partita IVA: 06298711216