Stefania Castella è nata a Napoli nel novembre del 1975. Dopo il diploma artistico ha lavorato per una casa editrice napoletana, e iscrittasi alla facoltà di giurisprudenza ha approfondito durante gli anni la passione per la scrittura, per la criminologia, per la narrazione noir. Ha iniziato la collaborazione con una piattaforma online (Ilgiornaleweb) nel 2014, avvicinando al mondo del giornalismo. Per la piattaforma ha intervistato, letto e recensito diversi titoli, scritto un centinaio di racconti. Scrivere è stato luogo in cui potersi rifugiare e nascondere pensieri e parole, e insieme a mille altri mestieri, strada da percorrere per legittimare una forma essenziale di libertà. Collabora attualmente con la rivista settimanale Ora familiare, per la quale scrive di cronaca nera, e una rubrica dedicata al Papa. Cura per il mensile Lei Style, la pagina "I diari dell'anima" biografie romanzate di donne-icone dei nostri tempi. Inoltre è stata curatrice per l'Archivio Angelo Savelli, "artista del bianco" di parte del lavoro cui l'artista ha dedicato la vita. Mamma di due ragazzi di sette e diciotto anni, divide il tempo tra il ruolo di mamma e quello di appassionata della parola e cerca di insegnare loro che le parole possono essere arma da maneggiare con cura, ed anche valore aggiunto a quello che ognuno può divenire. Che ricordino; che la parola può salvare, e insieme alla determinazione, cambiare tante delle cose che non si immaginerebbe di poter cambiare mai.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© LfaEditoreNapoli Via Armando Diaz 17 80023 Caivano Partita IVA: 06298711216