Marco D’Alterio è nato nel Marzo del 1979 a Villaricca (Na) dove ha trascorso l’infanzia e parte dell’adolescenza. Successivamente si è trasferito in città vivendo per vent’anni nel quartiere periferico di Miano. Ed è proprio qui, tra Secondigliano e Capodimonte e grazie alle numerose sortite in autobus verso il centro storico, che Marco ha iniziato a sentire forte le influenze artistiche di Napoli. Non si è fatto travolgere dalle note difficoltà sociali che l’affliggevano, né dai soliti luoghi comuni, ma anzi ne ha colto i lati positivi preferendo assistere allo spettacolo comico, sarcastico, ed anche drammatico offerto da quel teatro a cielo aperto che è il popolo. La prima poesia l’ha scritta in età adolescenziale. Non sa bene perché ha iniziato a scrivere e perché continua a farlo. Forse per quella necessità che hanno un po’ tutti gli artisti di ricercare il bello, per cercare di esorcizzare la sensazione di noia, o per l’utopica impresa di fermare il tempo. La grande passione per la letteratura è nata quando frequentava la prima media. Suo nonno gli regalò “Le tigri di Mompracem” di Emilio Salgari. Lo ha divorato, e da allora non si è più fermato. Attualmente vive a Casalnuovo -Na-. Ha ricevuto diversi premi nella regione di provenienza. Fa parte di associazioni culturali, partecipa ad eventi, presentazioni, concorsi e frequenta salotti letterari. Scrive poesie anche in lingua napoletana che pubblica sul suo canale Youtube e diversi racconti. Nell’Aprile del 2017 ha pubblicato per la casa editrice “Oedipus”, una silloge di poesie dal titolo “Chiaroscuri – trilogia in versi”. Oltre al romanzo “Niente e nessuno”, esordio narrativo per la casa editrice LFA Publisher, ha già in serbo altri romanzi per il futuro.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© LfaEditoreNapoli Via Armando Diaz 17 80023 Caivano Partita IVA: 06298711216