Gianmatteo Pepe, nasce a Foggia nel '58.

Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza, presso l’Università “Federico II” di Napoli e l’abilitazione alla professione di avvocato, nel 1990 si è trasferito a Vercelli, dove attualmente lavora come funzionario nella Pubblica Amministrazione. Sposato, con un’insegnante di musica, ha una figlia studentessa universitaria di 24 anni.

Da sempre appassionato di scienze esoteriche. Ciò lo ha spinto, sin da giovane, ad avvicinarsi alla conoscenza di questa affascinante disciplina attraverso lo studio approfondito delle filosofie rosacrociane e del mondo occultistico di fine ottocento, con particolare riferimento alle dottrine legate al martinismo.

Ama tutto ciò che è legato al mistero e ai mondi inesplorati, nonché al cosiddetto “perennenismo”, cioè a tutte quelle domande filosofiche – esistenziali che l’uomo si è posto perennemente, ma alle quali non è riuscito mai a trovare risposte.

Ha già pubblicato con la casa editrice “La Meridiana” nel 2019, il libro “Il ragazzo nel pozzo”, scritto a quattro mani con la giornalista Michela Magnifico.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© LfaEditoreNapoli Via Armando Diaz 17 80023 Caivano Partita IVA: 06298711216