Isabella Capurso è nata nel 1984 in provincia di Lecco. Risiede a Milano. Dopo la maturità classica, si laurea in lettere ad indirizzo geografico e consegue un dottorato in Sociologia urbana. Durante gli studi, si trasferisce a Parigi dove termina la tesi e lavora come ricercatrice al tema del rapporto tra società e natura. Lavora in seguito nell’ambito di progetti inerenti a temi ambientali e sociali in alcune aree urbane dell’Europa, dell’Africa francofona e del Sud Africa. L’autrice pubblica articoli accademici e di divulgazione scientifica dal 2012 ed è, ad oggi, impegnata come consulente nel settore della sostenibilità.

Parallelamente alle attività accademiche e professionali, l’autrice ha coltivato l’amore per la scrittura e le arti grafiche. Ha lavorato per alcune redazioni come fotografa e, nel 2017, acquista a Milano uno spazio che adibisce a laboratorio creativo: Le Poisson Lumière. Qui organizza e ospita piccole mostre sia personali che di altri autori, nonché eventi culturali.

Dal 2020 vive tra Milano e Contrada Pezzolo di Caulonia, una piccola comunità calabrese, in cui è attualmente domiciliata.

Ha pubblicato nel 2021 la raccolta di poesie ‘Il pesce lanterna’ per Gattomerlino Edizioni, di cui la rivista letteraria ‘L’Estroverso’ ha pubblicato un approfondimento, nel gennaio 2022. La stessa casa editrice ha selezionato il suo quadro ‘My lady blue’ come copertina del romanzo 'La strada fantasma' del russo Aleksander Snegirev, tradotto per la prima volta in italiano.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© LfaEditoreNapoli Via Armando Diaz 17 80023 Caivano Partita IVA: 06298711216